Mini Transat
Diario di Bbordo di un sogno che si avvera

Il libro di Mini Transat, edito da Nutrimenti, racconta le 4.200 miglia in solitario da La Rochelle in Francia a Salvador de Bahia in Brasile. Andrea Pendibene, il piu' giovane italiano ad aver partecipato alla Transat 6.50, racconta la sua impresa e il difficile cammino per realizzarla. Un appassionante diario di regata, ma anche un utile testimonianza per chi sogna di attraversare l'Atlantico su un Mini.

"Non ci credo, ho fatto 350 miglia da La Rochelle a Capo Finisterre e altre 750 per arrivare a Madeira. E' iniziata, sono dentro una grande avventura ricca di fascino e belle sorprese. Mi aspettano 3.200 miglia sino a Salvador de Bahia, attraversando l'equatore."
   





Introduzione:

Questo libro vuole essere il racconto di un'avventura, dal concepimento dell'idea fino alla sua realizzazione. In sostanza il racconto-guida di come realizzare un sogno grande come l'oceano da attraversare partendo praticamente dal nulla.

Non vuole essere un manuale di vela da consultare, su come affrontare una virata perfetta, che mai sara' perfetta, ma un semplice racconto. Non ci sono eroi, ma ci sono tempeste, ma solo un ragazzo di vent'anni con un grande sogno nel cassetto. Un racconto che spero possa essere utile ad altri ragazzi che, come me, amano la vela e sognano il grande largo. Con una certezza: solo la determinazione e la perseveranza possono permettere ad ognuno di noi di raggiungere la felicita'. Solo la passione per la vela e per il mare, la ricerca di orizzonti sconfinati, la voglia di mettersi in gioco portano ad affrontare la Mini Transat, una delle piu' impegnative regate oceaniche non solo perche' condotta in solitario ma soprattutto perche' corsa a bordo di una barca di soli sei metri e mezzo.

Tutti possono sognare, alcuni ci credono e tentano di realizzare il loro sogno, ma pochissimi ci riescono davvero. Io sono stato fortunato perche' ho avuto al mio fianco molte persone che mi hanno aiutato e mi sembrava doveroso scrivere queste poche pagine anche per loro, persone semplici che mi hanno dato una mano solo per il piacere di farlo.

Ma per mare si fa cosi': ci si aiuta a vicenda e/o cosi' dovrebbe essere. Ho incontrato grandi marinai, grandi skipper, con i calli alle mani e la pelle scittata dal sale e dal sole, ma soprattutto grandi persone con l'oceano nel cuore e lo sguardo perso nell'infinito, che mi hanno saputo aiutare nei momenti di maggiore sconforto.

Questo libro e' dedicato ai veri eroi solitari che si alzano ogni mattina alle sei per andare a lavoro o all'universita', persone normali che affrontano quotidianamente la loro Transat personale: sono orgoglioso di aver traghettato i loro sogni con me sino a Bahia. Una regata, anche se in solitario, non si vince mai da soli !

Al momento di andare in stampa apprendo che il 2008 mi ha privato di due amici: Alessandra, una pro della vela che aveva appena concluso le qualifiche per correre la Transat 6.50 e Sergio responsabile federale per l'altura, il mio referente in Fiv che non ha mai smesso di credere in me e nei miei progetti oceanici, con la bandiera italiana sulle mie sartie.


E' possibile acquistare il libro online all'indirizzo: www.nutrimenti.net.
In caso di necessita' contattare l'ufficio stampa di Andrea Pendibene all'indirizzo: info@andreapendibene.it
 
     

 (C) 2017 Andrea Pendibene - PEGASO ITA 883 MM

..:: OFFCOZ ::..